Categoria Archivio:

Intervista al Maestro Salvatore Resca su Globus Television

0

 

L’intervista al Maestro Salvatore Resca, fondatore del coro IMAGO VOCIS, su Globus Television (Canale 819 del Digitale T.) in occasione del Trentennale del Coro IMAGO VOCIS (1987-2017) e del Concerto che si terrà il giorno 12 novembre 2017 presso la sede della formazione corale, parrocchia Santi Pietro e Paolo, in via Siena a Catania.

 

Pubblicato in: Prima Pagina

Continua a leggere

Il Trentennale di Imago Vocis sul quotidiano La Sicilia

0

Catania, Sabato 11 Novembre.

Il giornale La Sicilia dà risalto alla importante ricorrenza che riguarda il nostro Coro ed i suoi tantissimi affezionati “FAN”  

(di seguito La Storia del Coro Imago Vocis, raccontata dal suo fondatore, Salvatore Resca)

Articolo Trentennale 2

STORIA DEL CORO “IMAGO VOCIS”

(di Salvatore Resca)

 

            È trent’anni che noi cantiam!

Compie trent’anni di vita il coro “Imago Vocis”, una delle formazioni più affermate nel panorama della musica corale catanese e siciliana.

Composto da circa 70 elementi, fra coristi e orchestrali ha contribuito, nel corso di tutti questi anni, ad elevare il tono della cultura musicale e del gusto nella nostra città.

Dalle sue file sono usciti musicisti di vaglia che ora cantano nei migliori teatri d’Italia e del mondo.

Il trentennale del coro sarà festeggiato con un concerto nella sede della formazione corale, la parrocchia dei Santi Pietro e Paolo, in via Siena, a Catania, il prossimo 12 novembre, alle ore 20,45.

Al concerto parteciperanno molti degli ex coristi, (circa trecento) che a partire dal 1987 hanno cantato nelle file del coro.

Ecco come narra la storia dell’Imago Vocis il direttore del coro, Salvatore Resca.

            Era il novembre del 1987. Non ricordo il giorno. Nella mia camera, al primo piano della parrocchia Santi Pietro e Paolo cinque o sei ragazzi: Bruna D’amico, Alessandro Riggi, Giuseppe Bertuccio, Valeria La Rocca, Pamela Donadio…

Avevano già cantato, fatto insieme musica, teatro, operette…

Venne loro la voglia di fare qualcosa di più!

Avevano in mano uno spartito: La Vergine degli Angeli, di Giuseppe Verdi. A quattro voci.

Lo facciamo?

E perché non facciamo anche, almeno in quattro, il Quando corpus, dallo Stabat mater di Rossini?

Come le ciliegie vennero fuori i canti del repertorio: soprattutto musica rinascimentale. Tanto sai fare, il Lied di Mozart, Luci care, Ave Maria di Aiblinger, Regina coeli di Lotti, Quand mon mari, Tutte le vecchie, Matona mia cara…Ma bouche rit, Sentoni la formicula, Mon coeur…

Ci si cominciò a vedere regolarmente, ogni martedì e ogni giovedì, nacque il gusto di cantare, di cantare insieme, la polifonia “che intendere non può chi non la prova…”

E vai!

La prima uscita nel dicembre del 1987, in cattedrale, una rassegna corale di cori parrocchiali. Il coro “SS. Pietro e Paolo”.

Ma tutto cominciò a maturare, anche in fretta.

Nuovi coristi si aggiunsero ai primi sette o otto.

Il coro trova un nome: “Imago Vocis”

Imago Vocis, in lingua latina è l’eco.

Imago Vocis è l’eco che la musica suscita nel cuore per chi riesce a sentirla fin nelle fibre più sepolte della propria anima

Il primo vero concerto il 20 maggio del 1990: 25 elementi: fra i coristi di allora nomi che ora sono diventati celebri in Catania e fuori, nel campo musicale: Marianna Cappellani, Micaela D’Alessandro, Bruna D’Amico, Massimiliano Giusto, Gerry Lanzafame, Alfio Marletta Laura Leontini, Dario Russo, Elina Zuccarello…

E poi, come in un crescendo rossiniano, trenta, quaranta, cinquanta, sessanta elementi, una trentina di concerti all’anno, le trasferte in Francia, in Svizzera, in Piemonte, in Veneto, in Puglia…

Fino ai trent’anni di oggi!

Ben trecento coristi sono passati in questi anni nelle file del coro Imago Vocis.

Li abbiamo invitati a festeggiare con noi questi trent’anni!

Vogliamo continuare a cantare per trent’anni ancora!

Salvatore Resca

Pubblicato in: Prima Pagina

Continua a leggere

Le Prove per il Concerto del Trentennale (1987-2017)

0

“Vecchi” e “Nuovi” coristi  insieme, martedì 31 ottobre, alle prove in preparazione del Concerto del Trentennale del 12 novembre oramai prossimo.

Una piacevolissima serata di allegria, di incontri, di ricordi, di calda empatia, di Musica e Canto!  Ma anche di dolcini e bollicine………!

Per vederne alcuni momenti di canto in video, fai click qui su VIDEO-Prove

IMG-20171101-WA0000

Intanto hanno dato conferma della loro presenza anche Gloria Anselmi dalla  Germania, e Joe e Dolores Kurmann dalla Svizzera.

Ciao a tutti, ci vediamo prestissimo !

CONCERTO DEL TRENTENNALE del Coro IMAGO VOCIS, il prossimo 12 Novembre

link  (vedi Articolo dedicato)

Il coro è vivo e attivo anche quando non è in concerto !    eventoPuoi vedere le date dei prossimi Concerti in programmazione nella pagina “Concerti” link

 

Pubblicato in: Prima Pagina

Continua a leggere

Cos’è un Coro?

0

capture_003

Come spiegare ciò che è un coro? O meglio: cosa è VERAMENTE un coro? Un insieme di voci che cantano? No… è riduttivo. Un gruppo di strani tipi che si divertono a “scimmiottare” i grandi della musica? Macché… …Quelli che cantano nelle parrocchie, stonati come non so cosa, durante le liturgie? Be’, si, anche… ma non solo!

Le definizioni accademiche esistono, ma non rendono nemmeno lontanamente l’idea di quello che significhi ESSERE un coro. Esserlo, viverlo, amarlo e odiarlo.

…Ma voi siete mai entrati in una sala prove? Avete visto cosa esiste dietro le quinte, prima e dopo quell’oretta di esecuzione, più o meno riuscita, che termina con un applauso più o meno caloroso, elargito da un pubblico più o meno competente, più o meno attento, più o meno soddisfatto? Avete mai visto il Maestro cosa fa, cosa dice ai suoi “prodi coristi”, come li prepara, come li sgrida, come li coccola? No?

E allora, venite con me. Io canto da tantissimo tempo, posso farvi da guida.

Oggi nel coro ci sono i provini per alcune voci nuove. Guardate, che teneri: aspettano di essere ascoltati. Speriamo che non si intimoriscano troppo: in fondo noi non siamo professionisti, le nostre porte sono aperte a tutti, purché abbiano un poco di musicalità. Ed il Maestro è paziente: ascolta, aiuta, suggerisce, stabilisce. Affida i “cuccioli di coro” a coristi più esperti, perché li aiutino ad inserirsi. Non solo per il repertorio, ma anche nella familiarità del gruppo.

E si comincia: ascoltate, come le voci si intrecciano, creando suggestioni e vibrazioni. Come si può spiegare l’emozione che provo nell’ascoltare cosa riusciamo a produrre con le sole voci? Ora una voce, ora l’altra disegnano una linea melodica, ora l’insieme è sommesso, quasi un sussurro, un respiro, ora esplode più forte di un tuono. Il Maestro interrompe, corregge, chiede un crescendo, un accento, una sfumatura. Insiste, facendoci ripetere più volte la stessa frase, fino a che non sarà perfetta come LUI la vuole. A volte mi chiedo come faccia ad avere tanta pazienza (anche se talvolta la perde, in realtà), con noi discolacci che chiacchieriamo durante le prove, che stoniamo o sbagliamo un passaggio. E mi chiedo anche come faccia a capire cosa cercare in un brano, come renderlo “nostro”: perché per quante volte io lo ascolti in interpretazioni diverse di diversi cori, mi rendo conto che QUELLA è la più adatta a noi. Si lavora, in un coro: si studia non solo il brano, ma anche il costume musicale dell’epoca a cui appartiene. Si studia, si prova, ancora e ancora: uffa, questo passaggio proprio non viene… lo dobbiamo ripetere ancora una volta. Ma, quasi all’improvviso, la magia: abbiamo captato quel “non so che” che rende il brano “nostro”, finalmente! E i nostri cuori vibrano all’unisono, come le nostre voci: è questo il segreto di ESSERE un coro, vibrare all’unisono, sorridere dello stesso sorriso, emozionarsi della stessa musica.

E pensare che lo strumento è nostro, unico, personalissimo, diverso per ciascuno di noi: la nostra voce.

Ora silenzio: parla la musica.

 (polmat )

Pubblicato in: Prima Pagina

Continua a leggere

Settembre, è tempo di provare…….. Si riprende!

0

Si riprende ! Le vacanze sono terminate, si ritorna tutti al nostro quotidiano: il lavoro, la scuola per i nostri figli (e nipotini !)e tanto altro. La pausa estiva è stata prima tanto desiderata e poi lietamente consumata,  ma probabilmente non pochi di noi hanno avvertito la mancanza di qualcosa…il canto, forse? Sì, in ogni coro è così, per ogni corista è così.

Si riprende. Abbiamo già ‘consumato’ le nostre prime prove, iniziatesi martedì 5 Settembre, e stiamo prendendo conoscenza e confidenza con il programma dei nostri prossimi Concerti, primo fra tutti il CONCERTO DEL TRENTENNALE del Coro IMAGO VOCIS, il prossimo 12 Novembre (vedi Articolo dedicato più sotto), che vedrà la partecipazione di molti dei tanti coristi che hanno fatto parte del coro in questi “primi” trenta anni ed alcuni fra questi hanno realizzato una brillante carriera sia  solistica che corale tutt’ora in atto con grande successo su  prestigiosi palcoscenici nazionali ed internazionali.

BENTORNATE, PROVE ! BENTORNATO, CANTO !

Il coro è vivo e attivo anche quando non è in concerto !    evento

Puoi vedere le date dei prossimi Concerti in programmazione nella pagina “Concerti”

Natale 2016

Pubblicato in: Prima Pagina

Continua a leggere

Facebook